Condividi

La Fatturazione Elettronica Alle Porte: Dal 1 Luglio 2018 Per Le Cessioni Di Benzina

La lotta all'evasione fiscale e la semplificazione fiscale è diventata una priorità per lo Stato, che ha infatti introdotto nella Legge di Bilancio 2018 l'obbligo della fatturazione elettronica anche tra privati.

Dal primo luglio 2018 l'obbligo entrerà in vigore per le cessioni di benzina e gasolio e per le prestazioni rese da soggetti subappaltatori, nel quadro di un contratto di appalto di lavori, servizi o forniture stipulato con una pubblica amministrazione, lo stesso obbligo sarà poi generalizzato dal primo gennaio 2019 a tutte le imprese e a tutti i professionisti.

 

Tieniti aggiornato, partecipa al nostro evento sulla fatturazione elettronica. Scopri di più

 

NON SOLO LOTTA ALL'EVASIONE FISCALE MA ANCHE UNA LEVA COMPETITIVA PER LE IMPRESE

L'obiettivo primario è quello di acquisire in tempo reale le informazioni contenute nelle fatture emesse e ricevute dagli operatori. Con la fatturazione elettronica obbligatoria le Autorità tributarie avranno inoltre la possibilità di eseguire controlli tempestivi e automatici in merito alla coerenza degli importi Iva dichiarati e versati e, questo, risulterebbe di aiuto nella lotta alla frode e all'evasione fiscale .

Secondariamente l'Europa pone la Fatturazione Elettronica al centro dell'evoluzione del suo Mercato Unico Digitale Europeo, che vede proprio nella digitalizzazione delle imprese un passo fondamentale per affrontare al meglio le sfide che la globalizzazione ci impone, migliorando la competitività dell'intero sistema.

 

FATTURAZIONE ELETTRONICA: I VANTAGGI PER LE IMPRESE

Con l'introduzione della fatturazione elettronica sono molteplici i vantaggi per le aziende, che non devono pensare solo agli oneri che questa comporta ma anche ai benefici. Prima di tutto gestionali e organizzativi, quelli che si ottengono sia dall'utilizzo dei dati presenti nel documento elettronico, quali la contabilizzazione automatica , la riconciliazione con ordini e ddt, e sia dai risparmi tangibili legati all'uso di un canale trasmissivo immateriale e della conservazione digitale.

Senza dimenticare che la fatturazione elettronica, purché gestita correttamente, può diventare il volano per la completa digitalizzazione del ciclo “ordine, consegna, fatturazione, pagamento ” e portare vantaggi a ogni azienda.

Numerosi studi dell'Osservatorio del Politecnico di Milano hanno poi dimostrato che i vantaggi si traducono anche in una riduzione di costi che varia, per ogni fattura , da qualche euro fino a diverse decine. Questo beneficio deriva in larga parte da risparmi legati:

• alla riduzione dell'impiego di manodopera per attività di stampa e imbustamento;

• alla gestione della relazione con il cliente gestione della conservazione,

• all'eliminazione dei costi di gestione dell'archivio cartaceo.

 

Inoltre il valore potenziale della fatturazione elettronica e della digitalizzazione dei processi che comporta è stato ampiamente dimostrato a prescindere dalle dimensioni dell'impresa, sia in termini di fatturato che di volumi di attività amministrative gestite, e dal settore di appartenenza.

 

fatturazione elettronica

 

FATTURAZIONE ELETTRONICA: CREARE UNA CULTURA DIGITALE

Gli studi dimostrano anche che il ritorno sull'investimento è generalmente inferiore ad un anno e che i vantaggi maggiori si ottengono puntando all'integrazione di processo: allargando l'ambito del progetto si ottengono benefici estremamente più significativi di quelli di un'ottimizzazione locale.

La fatturazione elettronica infatti crea una vera e propria cultura digitale all'interno delle relazioni commerciali , che non si compongono solo di documenti contabili, ma anche di Ordini, di Conferme d'Ordine, di Avvisi di Spedizione, di Documenti di Trasporto, delle bolle di entrata merci o dello stato di avanzamento lavori.

Tutti questi documenti possono essere gestiti con le stesse logiche con cui si affronta la Fatturazione Elettronica: in formato elaborabile e, ove richiesto, adottando la conservazione digitale a norma , rendendo l'intero processo più fluido.

 

L'ITALIA È PRONTA? LE SANZIONI PER MANCATA OMISSIONE DELLA FATTURA ELETTRONICA

In molti si sono chiesti se il nostro paese fosse pronto a questo cambiamento radicale ma lo Stato sostiene che il lavoro preparatorio per l'introduzione della fatturazione elettronica obbligatoria è già stato compiuto sulla base dell'uso facoltativo del sistema SDI esistente , dando la possibilità alle imprese di passare agevolmente alla digitalizzazione della fatturazione.

La cosa importante da ricordare è che la sanzione amministrativa per l'omissione della fatturazione elettronica, obbligatoria per tutti dal 1 gennaio 2019, e in caso di violazione degli obblighi relativi alla documentazione, registrazione e individuazione delle operazioni soggette a Iva andrà dal 90 al 180% dell'imposta, con un minimo di 500 euro ovvero in misura fissa, se la violazione non incide sulla corretta liquidazione del tributo, fino ad arrivare a 2mila euro.

 

IL PARTNER TECNOLOGICO IDEALE? AGYO di TEAMSYSTEM

La piattaforma Agyo è il nuovo servizio che TeamSystem ha realizzato per lo scambio di fatture e la gestione in cloud dei processi digitali tra imprese, PA e professionisti. Una piattaforma totalmente integrata con i nostri gestionali ed aperta a soluzioni esterne.

I servizi offerti dalla piattaforma coprono in modo completo i processi di fatturazione elettronica attiva e passiva, in particolare Agyo permette di:

1. Inviare le fatture in formato elettronico ai clienti. Per gli ERP di TeamSystem vengono rilasciati connettori che permettono di generare automaticamente la fattura elettronica attiva ed inviarla alla piattaforma Agyo. Sulla piattaforma Agyo sarà anche possibile discriminare le modalità di invio al cliente in: fatture elettroniche (in formato XML e PDF), fatture in PDF inviate tramite mail e, a breve, fatture in PDF inviate tramite posta certificata, fatture cartacee inviate tramite servizio postale. In questo modo da un unico cruscotto sul gestionale è possibile gestire l'invio di tutte le fatture e verificarne lo stato di avanzamento.

2. Inviare le fatture in formato elettronico allo SDI, conformemente al D.Lgs 127/2015.

3. Ricevere le fatture passive in formato elettronico e portarle all'interno del sistema gestionale aziendale. Anche in questo caso per gli ERP TeamSystem sono disponibili connettori che permettono di scaricare da Agyo le fatture passive e procedere in modo automatico alla verifica e contabilizzazione della fattura (verrà rilasciata una specifica documentazione che, per ogni ERP, descrive le funzioni coperte e le relative modalità d'uso).

Questi servizi sono in grado di rendere automatici i processi di evasione della fattura e soprattutto di ricezione e contabilizzazione con notevoli vantaggi per l'azienda in termini di:

• Semplificazione dei processi

• Riduzione dei tempi e risparmio di materiali

• Inserimento automatico di informazioni

• Eliminazione degli errori di inserimento dei dati

 

Per affrontare la fatturazione elettronica scegli AGYO!

0
Per ricevere i prossimi articoli, le novità e gli inviti ai nostri eventi
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Se vuoi approfondire, hai domande o suggerimenti scrivici senza impegno!
RICHIEDI INFORMAZIONI
'