Condividi

Incentivi per la Digitalizzazione Aziendale: I dettagli del piano PNRR

Incentivare gli investimenti in Software, Tecnologie, Ricerca, Innovazione e Formazione, questi gli obiettivi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) 

 

Tra gli obiettivi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) c'è quello di favorire la transizione digitale e l'innovazione del sistema produttivo al fine di incentivare gli investimenti in tecnologie, ricerca e innovazione.

 

Il Piano Transizione 4.0 si colloca proprio all'interno di questa mission e prevede lo stanziamento di 13,38 miliardi di euro per aumentare la competitività del sistema produttivo italiano, favorire la digitalizzazione e l'innovazione tecnologica, per diminuire il gap digitale del nostro sistema economico rispetto a quello europeo.

Questo piano è un'evoluzione del precedente programma di Industria 4.0 introdotto nel 2017 poiché l'obiettivo è promuovere gli investimenti sia di beni materiali che immateriali ad alto contenuto tecnologico nella fase di ripresa post-pandemica. 

 

Per raggiungere l'obiettivo la vecchia normativa è stata arricchita da diverse novità

  • L'iper ammortamento è stato sostituito da crediti d'imposta di entità variabile a seconda dell'investimenti e compensabili con altri debiti fiscali e contributivi. In questo modo è stato ampliato il range dei soggetti beneficiari.

  • Maggior facilità nella programmazione degli investimenti in quanto il riconoscimento del credito non è più annuale ma per il biennio 2021-2022

  • Aumento delle percentuali di credito d'imposta e ammontare massimo di investimento oltre estensione degli investimenti immateriali agevolabili.

 

 

In base alla tipologia di investimento esistono tre tipologie di credito d'imposta: 

  • Beni materiali e immateriali 

  • Ricerca, sviluppo e innovazione

  • Attività di formazione per favorire i processi di digiotalizzazione

 

Per gli investimenti in beni materiali e immateriali il credito d'imposta viene riconosciuto per tutti quei beni che garantiscono la trasformazione digitale dei processi produttivi (allegato A e B Legge 232 del 2016).

Per quanto riguarda la formazione invece, oltre al credito d'imposta, sono previste misure con la finalità di: 

  • Favorire la crescita delle competenze gestionali digitali, con attenzione particolare alla piccola e media impresa.

  • Aumentare le competenze digitali dei lavoratori in cassa integrazione.

 

 

È evidente come questi piani possano risultare una notevole opportunità per tutte le aziende che vogliono fare il salto di qualità e ottimizzare i processi aziendali.

Tutte le soluzioni Teamsystem sono finanziabili e attraverso la partnership con SIDA Group- società di consulenza finanziaria, possiamo aiutare la tua azienda nella richiesta di questi contributi. 

 

Se stai pensando di digitalizzare e migliorare il lavoro della tua azienda questo è il momento giusto per farlo.

Contattaci senza impegno per approfondire le tematiche!

 

0
Per ricevere i prossimi articoli, le novità e gli inviti ai nostri eventi
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Se vuoi approfondire, hai domande o suggerimenti scrivici senza impegno!
RICHIEDI INFORMAZIONI
'