Condividi

Agevolazioni per la trasformazione Digitale delle Aziende

Incentivi Fiscali 2022 Approfitta degli INCENTIVI per accelerare l'innovazione tecnologica della tua azienda!

 

La Legge di Bilancio 2022 ha disposto la stabilizzazione fino al 31 dicembre 2025 del credito d'imposta per attività di ricerca e sviluppo, innovazione e design e per gli investimenti in beni strumentali e beni immateriali “Transizione 4.0”.

 

L'obiettivo delle misure è quello di agire lungo la direttrice degli obiettivi di sviluppo e rilancio economico fissati dal PNRR (ne abbiamo ampiamente parlato in questo articolo ) ma anche lungo quella degli aiuti e dei ristori per la ripartenza post-Covid e della tutela dei lavoratori coinvolti da aziende in crisi.

Per poter usufruire di tali agevolazioni le aziende devono necessariamente:

  • essere iscritte come attive nel Registro delle Imprese;

  • operare in modo prevalente nell'ambito manifatturiero o nel settore dei servizi diretti alle imprese manifatturiere. In alternativa nel settore turistico o in quello del commercio;

  • aver conseguito dei ricavi pari ad almeno 100.000 euro nell'esercizio dell'ultimo bilancio approvato.

 

Beni strumentali 4.0

Fino al 2025 è stato confermato il credito d'imposta per i beni strumentali 4.0 ma con una progressiva diminuzione delle aliquote.
Per gli investimenti in beni materiali 4.0 (di cui all'allegato A della legge dell'11 dicembre 2016, n. 232), le aliquote subiranno la seguente riduzione:

Per l'esercizio 2022

  • 40% per investimenti fino a 2,5 milioni 

  • 20% per investimenti da 2,5 fino a 10 milioni 

  • 10% per investimenti da 10 fino a 20 milioni 

Dall'esercizio 2023 fino al 2025

  • 20% per investimenti fino a 2,5 milioni 

  • 10% per investimenti da 2,5 fino a 10 milioni 

  • 5% per investimenti da 10 fino a 20 milioni 

 

Il credito d'imposta può essere comunque esteso fino al 30.06.2026. perché questo avvenga entro il 31.12.2025 l'ordine deve essere accettato dal venditore ed essere stato pagato almeno un acconto del 20% del costo di acquisto del bene. 
Per gli investimenti in beni immateriali 4.0 (di cui all'allegato B della legge dell'11 dicembre 2016, n. 232), le aliquote subiranno la seguente riduzione:

  • Dall'esercizio 2022 fino all'esercizio 2023: 20% per investimenti fino a 1 milione

  • Per l'esercizio 202415% per investimenti fino a 1 milione

  • Per l'esercizio 202510% per investimenti fino a 1 milione

 

Beni strumentali NON 4.0

Da gennaio 2022 è prevista una riduzione dell'aliquota agevolata per tutti i nuovi investimenti in beni materiali e immateriali tradizionali non 4.0.


L'aliquota sarà pari al 6% del costo di acquisto del bene per i nuovi investimenti effettuati dal 01.01.2022 al 31.12.2022 .

Il limite massimo di costi ammissibili è pari a 2 milioni di euro per i beni materiali e 1 milione di euro per i beni immateriali.
Il credito d'imposta può essere esteso anche in questo caso se entro il 31.12.2022 il relativo ordine sia accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisto del bene.
Per i beni strumentali non 4.0 acquistati dal primo gennaio 2023 non sarà più previsto alcun tipo di agevolazione.

 

È evidente che per bloccare le attuali aliquote per il credito d'imposta beni strumentali 4.0 e non si può ricorrere a due strategie: 

  • Effettuare tutti gli investimenti entro il 31 dicembre 2021

  • Oppure avere l'accettazione dell'ordine dal fornitore e pagare acconti per almeno il 20% del costo di acquisto del bene entro il 31 dicembre 2021.

Dopo tale data gli investimenti saranno considerati “nuovi” e, pertanto, i crediti di imposta spetteranno con le percentuali ridotte.

 

Formazione 4.0

Per il 2022 il credito d'imposta sulla formazione 4.0 viene così modulato:

  • piccole imprese: 50% fino a 300mila euro;

  • medie imprese: 40% fino a 250mila euro;

  • grandi imprese: 30% fino a 250mila euro.

 

Tutte le soluzioni che proponiamo sono finanziabili e attraverso una partnership con SIDA Group, società di consulenza finanziaria, possiamo supportare nella richiesta di questi contributi.

 

Se stai pensando di digitalizzare e migliorare il lavoro della tua azienda questo è il momento giusto per farlo.

Per saperne di più PARTECIPA al webinar gratuito di mercoledì 2 febbraio oppure contattaci senza impegno!

0
Per ricevere i prossimi articoli, le novità e gli inviti ai nostri eventi
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Se vuoi approfondire, hai domande o suggerimenti scrivici senza impegno!
RICHIEDI INFORMAZIONI
'